La serata dell’opening della mostra Meisterschüler*innen allestita fino all’11 agosto al Weserburg Museum di Brema, in cooperazione con l’Hochschule für Künste, brulica di persone, che si intrattengono allegramente passeggiando di sala in sala. Gli artisti in mostra sono sedici e, come ogni anno dal 2011, con i loro lavori si intende mostrare what’s on, cosa accade in città nel campo della produzione artistica delle arti visive quali dipinti, sculture e installazioni. Il Weserburg si presta particolarmente grazie alla capacità degli spazi, consentendo una ordinata e pulita disposizione delle opere. Inoltre, in tale sede, è stato assegnato il premio Karin Hollweg agli artisti italiani Mattia Bonafini e Luisa Eugeni, che hanno realizzato l’opera multimediale Das Stehende Sein. La loro collaborazione beneficia della combinazione dei differenti talenti, che spaziano dalla musica, alla performance e alla videoarte.

Scalando lentamente le scale che portano alla cima dell’edificio, si nota con stupore che la sala è riempita da oggetti sospesi a mezz’aria da fili di nylon, che dopo una più attenta osservazione vengono riconosciuti come abiti e tessuti un tempo nuovi, compressi e impegnati a volteggiare senza curarsi delle persone che urtandoli ne rimanevano in qualche modo colpiti. L’artista è Hassan Sheidaei e l’installazione Vor dem Stoß, 2019 è accompagnata da un video che dona ritmo all’intera sala.

Se si attraversa poi una piccola porta, si giunge in un luogo buoi illuminato da bagliori improvvisi generati dalla comparsa di diapositive su videoproiettori. Il rumore rimanda a lampi luminosi di un’infanzia lontana alla quale rimandano le stesse immagini proiettate dall’artista Sara Förster in Serendipity, 2019 distanti e non riconoscibili, ma delle quali ci si ricorda con tenerezza.

Ripercorrendo l’itinerario all’indietro e quasi fuggendo dalla folla vivace ci si ritrova improvvisamente sul ponte che congiunge la Neustadt con il centro città e tutte quelle voci rimangono solo un eco distante.

 

Vanessa Marchegiani

 

Meisterschüler*innen / Weserburg Museum

dal 25 maggio all’11 agosto 2019

presso il Weserburg Museum, Teerhof 20, 28199 Bremen
Germany

https://weserburg.de/