La lunga notte dei musei comincia quando il cielo è ancora chiaro e le nuvole nascondono un bel tramonto. Le luci della sera donano alla città compostezza ed eleganza e invitano a rimanere all’aperto per osservarne il mutare in toni più scuri. Eppure molte le persone, in gruppo o in solitaria, scelgono un Hop-on Hop-off tour di Brema saltando da un museo all’altro senza seguire alcun ordine particolare. C’è chi comincia ad esempio dall’Übersee-Museum, museo delle culture nel quale si attraversano continenti a ritmo di musica dal vivo. Le arti si confondono dando spazio anche a improvvisazioni teatrali, come ad esempio Sein oder nicht sein?, Essere o non essere?, organizzata in cooperazione con la compagnia teatrale bremer shakespeare company, in cui si osserva la vibrante figura di Amleto confrontarsi in modo furioso e autoritario con la madre, la cui voce risuona per le sale dell’intero museo. C’è poi chi lascia tale luogo alla volta di Böttcherstraße, via inconsueta caratterizzata da mattoncini rossi in cui al civico 6-10 ha sede l’omonimo museo, distinto in Paula Modersohn-Becker Museum e Ludwig Roselius Museum. Varcata la soglia termina di colpo il concerto Barock, Musette und Tango, allestito fra i dipinti di Paula Modersohn-Becker. Curiosando fra le altre sale ci si imbatte nella mostra temporanea Bildhauerinnen, volta a dare spazio ad opere d’arte realizzate da sole artiste donne, che prosegue al Gerhard-Marcks-Haus, piccolo centro espositivo alle porte del Viertel, quartiere che beneficia della vicinanza al fiume Weser e della presenza di numerosi locali e ristorantini dalle cucine più variegate. C’è poi chi seguendo i dipinti e le sculture scelte per la mostra Bildhauerinnen, decide di recarsi proprio in questo quartiere, facendo un Hop-off anche alla Kunsthalle di Brema, museo che conserva una ricca collezione permanente e che propone un calendario di mostre temporanee variegato e interessante. C’è chi poi decide di concludere la visita alla Wilhelm Wagenfeld Haus, dal lato opposto della via, in cui è in corso la mostra Wilhelm Wagenfeld: Leuchten, allestita in occasione del centesimo anniversario del Bauhaus. La lunga notte dei musei di Brema finisce quando il cielo è di un blu scuro quasi nero, le cui nuvole sono corse via lasciando spazio a timide stelle. Le luci della notte donano alla città una quieta immobilità dalla quale si rifugge apprestandosi verso la via di casa.

 

Vanessa Marchegiani

 

Federschmuck im Bereich Welthandel, Amerika © Übersee-Museum Bremen, Foto: Matthias Haase

Federschmuck im Bereich Welthandel, Amerika
© Übersee-Museum Bremen, Foto: Matthias Haase

K. Kollwitz, Mutter mit zwei Kindern, 1932-1936, Bronze, Privatsammlung, Köln

K. Kollwitz, Mutter mit zwei Kindern, 1932-1936, Bronze, Privatsammlung, Köln, Gerhard Marcks Haus

 

Die Lange Nacht der Bremer Museen / Bremen

25 maggio 2019

https://www.bremen.de/kultur/veranstaltungen/highlights/die-lange-nacht-der-museen