Schwerin è la città dei laghi situata in Meclemburgo-Pomerania Anteriore, nel Nord della Germania, che ospita il suggestivo Castello, oggi museo e sede del parlamento regionale, dal quale è possibile ammirare e comprendere la geografia del luogo. Sulle rive dello Schwerinersee si passeggia rivolgendo lo sguardo al profilo rinascimentale dell’edificio e alle distese verdi che lo abbracciano intervallandosi a distese d’acqua. Attraversando invece le sale interne che ospitano una collezione museale ricca di dipinti e porcellane, dalle finestre non ci si lascia mai alle spalle la superficie riflettente dei laghi che invia intensi bagliori luminosi. Fra le opere conservate si ricordano Blumenbukett di Hendrik Bergh, Toilettenzimmer im Rokokostil, 1751 di Christian Wilhelm Ernst Dietrich e Marie von Schwarzburg-Rudolstadt, Großherzogin von Mecklenburg-Schwerin, 1868 di Theodore Schloepke, che rendono meno distanti epoche lontane.

Christian Wilhelm Ernst Dietrich, Toilettenzimmer im Rokokostil, 1751

Visitate Schwerin in una giornata di sole, una rarità nella Germania del Nord, poiché saranno i colori a rimanere più impressi nei vostri ricordi una volta andati via. Visitate Schwerin in una giornata di sole in cui il cielo è azzurro tanto da confondersi con i colori dei laghi. Visitate Schwerin in una giornata di sole e passeggiate per le vie più interne, dove i turisti donano vivacità e prendendo in cambio frammenti e suggestioni.

 

Vanessa Marchegiani