Fondazione Furla e GAM – Galleria d’Arte Moderna di Milano unite per Misfits, una mostra di Nairy Baghramian a cura di Bruna Roccasalva. Prima mostra personale di Nairy Baghramianin in un’istituzione italiana, Misfits è un progetto site-specific. L’idea di Misfits muta il giardino della GAM in un luogo il cui accesso agli adulti è consentito solo se accompagnati da bambini. Ibridando una riflessione sul gioco come dispositivo educativo con l’interesse a intervenire sugli spazi che segnano un confine, le sculture di grandi dimensioni realizzate dall’artista conquistano lo spazio esterno.

La ricerca dell’artista indaga la relazione tra architettura, oggetto e il corpo. Riflette sulla fisicità dell’opera, capace di incarnare idee e presupposti teorici attraverso le proprie specificità formali, materiali ed espositive. Per Baghramian ogni opera d’arte è sempre legata al tempo, al luogo ed al tessuto politico-sociale in cui è posta. Le forme delle sue sculture diventano il punto di partenza per interrogarsi su come delusione, disadattamento, inadeguatezza e fallimento non solo possono essere esperienze nella formazione dell’individuo, ma anche avere una autonoma ragion d’essere come manifestazioni formali.

Furla Series #03 – Nairy Baghramian. Misfits è il frutto della collaborazione tra Fondazione Furla e la GAM – Galleria d’Arte Moderna di Milano, con il contributo della Fondazione Henraux per la produzione delle opere in marmo.

 

Vanessa Marchegiani

 

GAM – Galleria d’Arte Moderna di Milano

Misfits / Nairy Baghramian

16 aprile – 19 luglio 2020

In cover: (c) Privileged Points by Nairy Baghramian, Minneapolis Sculpture Garden, 2018. Photo by Paul Schmelzer for Walker Art Center, Minneapolis.