Dal 14 aprile all’8 maggio 2020 la Fondazione Nicola Trussardi presenta The collectivity project (2005), un’installazione partecipativa dell’artista danese-islandese Olafur Eliasson. L’installazione site-specific darà vita ad un paesaggio urbano immaginario, ideato e costruito dal pubblico. Verrà realizzata in occasione dell’Art Week milanese, coordinata dal Comune di Milano e della Design Week, in un luogo pubblico simbolo della città: l’Ottagono di Galleria Vittorio Emanuele.

Con The collectivity project l’artista invita il pubblico a progettare e costruire un paesaggio immaginario, una città in costante formazione ed evoluzione realizzata utilizzando oltre una tonnellata di mattoncini LEGO® bianchi messi a disposizione di tutti i passanti su cinque grandi tavoli appositamente allestiti nello spazio pubblico.

La ricerca artistica di Olafur Eliasson coinvolge, infatti, anche la sfera pubblica attraverso progetti di architettura, interventi nello spazio civico, educazione artistica. Eliasson opera nel terreno di incontro tra arte e scienza; mosso dall’interesse verso i temi della percezione e del movimento e dalla volontà di instaurare un dialogo tra le persone e l’ambiente che le circonda, con il suo lavoro trasforma la realtà in una dimensione evocativa, in grado di offrire esperienze con cui si possono confrontare spettatori di tutte le età.

 

Olafur Eliasson The collectivity project, 2005 White LEGO bricks, wood 3rd Tirana Biennale, Albania, 2005 Photo: Olafur Eliasson Courtesy of the artist; neugerriemschneider, Berlin; Tanya Bonakdar Gallery, New York / Los Angeles © 2005 Olafur Eliasson

Olafur Eliasson
The collectivity project, 2005
White LEGO bricks, wood
3rd Tirana Biennale, Albania, 2005
Photo: Olafur Eliasson
Courtesy of the artist; neugerriemschneider, Berlin; Tanya Bonakdar Gallery, New York / Los Angeles
© 2005 Olafur Eliasson

 

Vanessa Marchegiani

 

In cover: Olafur Eliasson / The collectivity project, 2005 / White LEGO bricks, wood / 3rd Tirana Biennale, Albania, 2005 / Photo: Olafur Eliasson / Courtesy of the artist; neugerriemschneider, Berlin; Tanya Bonakdar Gallery, New York/Los Angeles / © 2005 Olafur Eliasson