Postcards from Italy, mostra della fotografa Carolina Sandretto curata da Claudio Composti, al Plaza Project Art Room di Viareggio fino al primo settembre 2020. L’artista ci restituisce la memoria del suo Gran Tour con un progetto dedicato alla memoria dei luoghi storici e culturali italiani e alla trasformazione del nostro rapporto con il viaggio. Visitando l’Italia e fotografando nel corso degli anni alcuni dei monumenti iconici del nostro Paese, Carolina Sandretto ha posto in evidenza la correlazione fra il modo in cui si fa esperienza di un luogo e l’impatto della tecnologia.

Il viaggio

Il Gran Tour nel passato era volto alla conoscenza del patrimonio storico-artistico ed anche ad una formazione personale. I viaggi ispiravano scritti, disegni e schizzi in ricordo dei luoghi visitati senza l’ausilio della successiva innovazione della macchina fotografica.

Negli ultimi decenni il numero dei turisti che visitano i luoghi storici italiani è aumentato in maniera esponenziale, ma la relazione che si instaura con i luoghi e l’intenzione del viaggio è profondamente cambiata. La fotografia diviene spesso la prova di essere stati lì, per dimostrare che l’esperienza è stata reale. Questo modo di viaggiare mediato da uno schermo, spesso a unico beneficio di una comunità virtuale, ha cambiato la nostra percezione dei luoghi. Postcard from Italy è un approccio antitetico al digitale. Scegliendo di scattare i monumenti Italiani con una macchina fotografica analogica, la necessità di aspettare il momento perfetto della giornata per realizzare i suoi scatti hanno reso possibile che esperisse i luoghi prima ancora di crearne una memoria fotografica.

 

Carolina Sandretto, Postcards FromItaly, Pietrasanta

(c) Carolina Sandretto, Postcards From Italy, Pietrasanta, Italia.

 

Vanessa Marchegiani

 

In cover: (c) Carolina Sandretto, Postcards FromItaly, Versilia, Italia.